Cofass

Informazioni CofassCofass è la cooperativa che offre assistenza privata, servizi sociosanitari ed educativi rivolti ad anziani, malati, disabili e bambini. Cofass si schiera a sostegno delle famiglie per contribuire al bene comune.
Chi siamo
Richiedi informazioni

Richiedi info

Richiedi un preventivoTi interessano i nostri servizi? Richiedi senza impegno un preventivo e tutte le informazioni che ti servono. Saremo lieti di risponderti nel più breve tempo possibile.
Richiedi un preventivo

Lavora con noi

Lavora con noiSei un professionista nel campo socio-sanitario? Cofass è alla costante ricerca di persone preparate, serie e affidabili da inserire nel proprio portfolio di professionisti. Contattaci e valuteremo la possibilità di collaborare.
Lavora con noi

Apri un centro

Apri un centroVuoi aprire un centro COFASS nel tuo territorio? Ti diamo l'opportunità e gli strumenti per avviare questa iniziativa imprenditoriale. Scopri i vantaggi di avere un gruppo solido e formato alle spalle.
Apri un centro Cofass

Notizie dal mondo socio-sanitario

Diabete, in un anno il pancreas artificiale italiano

A lungo rincorso come una chimera, da un paio di anni la tecnologia del pancreas artificiale sembra diventata decisamente più reale. Lo scorso settembre negli Usa, è stato approvato il primo sistema di pancreas artificiale, ma diversi gruppi nel mondo solo al lavoro nello sviluppo di un dispositivo che possa rivoluzionare la gestione della malattia per tanti pazienti. Perché il pancreas artificiale – nella formulazione classica un sistema che monitora i livelli di glucosio sottopelle, li invia a un tablet o dispositivo via wireless, che con un algoritmo calcola la quantità giusta di insulina da iniettare– promette di liberare il paziente dal pensiero costante della malattia. Pensando alla quantità di insulina da iniettare, aiutando a capire quando e come. Per il paziente di tipo 1, ma non solo. Una tecnologia che parla tanto italiano.

 

Il team di Claudio Cobelli, docente di ingegneria biomedica all’università di Padova, lavora da una decina di anni al progetto di un pancreas artificiale.

Progetto che sembra essere ormai vicinissimo dal diventare reale, tanto che, ha raccontato a Wired durante l’Advanced Technologies & Treatments for Diabetes (Attd) appena concluso a Parigi, potrebbe arrivare in commercio nel giro di un anno o poco più. Al congresso Cobelli ha presentato gli ultimi risultati sul pancreas artificiale italiano. Risultati che riguardano tanto il cervello del pancreas artificiale: l’algoritmo che riceve le misurazioni della glicemia e calcola la quantità di insulina da iniettare nei pazienti.

Social Network

Partner

 

Logo Jolly Casa